Saturday, March 1, 2008

My 18 B-Days

Come TUTTI (!) certamente sapranno al 20 di febbraio ho compiuto 18 anni!!

Il fatto di averli fatti qui negli Stati Uniti mi sembrava gia' grandioso, ma le favolose persone che ho incontrato in questo mio viaggio l'hanno fatto diventare INDIMENTICABILE. Senza contare che dall'Italia il supporto e l'affetto di amici e famiglia e' stato indescrivibile: piu' di 40 tra e-mail, chiamate e commenti qui sul blog. Quindi grazie grazie veramente a tutti.

Adesso vi racconto cos'e' successo.

Mercoledi 20 mi sono alzata come al solito alle 6.35 per andare a scuola e, dopo essermi vestita, sono andata in cucina per prepararmi la colazione ed ho trovato sul tavolo una rosa gialla a gambo lungo con un bigliettino d'auguri sul lato. Per cominciare bene la giornata era perfetto.

Durante scuola tutti ma veramente tutti quelli che mi vedevano nei corridoi mi facevano gli auguri; grazie anche al fatto che nei giorni precedenti l'avevo fatto sapere a piu' gente possibile e anche perche' Kara (arrivata prima a scuola) l'aveva ricordato a tutti.

Alla prima ora avevo pittura, la professoressa mi ha regalato una torta, che ovviamente ho condiviso con la classe, e mi hanno cantato tutti insieme "Happy Birthday".

Alla seconda ora, invece, la classe di francese ha cantato in italiano "Happy Birthday" il problema e' che ho sbagliato e gliel'ho insegnato come fosse "Buon compleanno a te" al posto di "Tanti auguri a te". Ma non ci soffermiamo.

Poi ho avuto ginnastica nella quale ho potuto scegliere le attivita' per tutti, che in realta' mi hanno suggerito "tutti".

Le ultime due ore invece un po' piu' piattine ci sono stati solo auguri ma nonostante questo ero felicissima di come era andata la giornata.

Durante la sera siamo andati a vedere un piccolo live nel caffe' del centro del gruppo jazz della scuola, e quindi di Kara. Dopo una serie di brani fanno finta di introdurne un altro e invece iniziano, loro e tutto il resto del caffe', a cantarmi gli auguri. Awesome!

Ma i festeggiamenti non sono finiti...

Al sabato sera siamo andati solo noi della famiglia a mangiare (per me di nuovo) nella zona greca di Detroit al Pegasus per festeggiare il mio compleanno e quello di Resa, dato che li avrebbe compiuti al 27 febbraio. Quella sera mi ero veramente tirata a lucido ed il cibo era fantastico come la prima volta, se non per il fatto che sono rimasta un po' delusa dal dolce (era a sorpresa dello chef) nella quale avevano messo la cannella che io ODIO (vedi foto).

La domenica invece sono venuti tutti, amici e parenti, a festeggiarci a casa dove abbiamo fatto una gran bella festa. Tanto cibo, tante risate, tanti bei regali conclusi con uno sleep over di quasi tutte le mie amiche che erano venute alla festa.

Anche da casa laggiu' c'e' stato tanto affetto, famiglia e amici tutti, che mi hanno chiamato e scritto tante belle cose. In piu' la mia mamma ed il mio papa', dolcissimi, mi hanno inviato un bellissimo bouquet di fiori freschi.

Qui di seguito il video che i miei favolosi compagni di scuola mi hanno mandato:


3 comments:

  1. Hello. This post is likeable, and your blog is very interesting, congratulations :-). I will add in my blogroll =). If possible gives a last there on my blog, it is about the Wireless, I hope you enjoy. The address is http://wireless-brasil.blogspot.com. A hug.

    ReplyDelete
  2. Anonymous8:43 PM

    topina... ma hai visto qll scemina dietro a tutti in piedi sul banco??
    sn io... ancora tnt auguri... e tra un pò tuca a mi... bacio.... miky

    ReplyDelete
  3. Auguri! Dev'essere una cosa bellissima festeggiare i 18 anni in America, fra amici e persone nuove! Io alla festa dei miei 18 anni avevo una pettinatura ridicola, più la guardo e più mi viene voglia di strappare le foto :)

    ReplyDelete

Tell me what you think...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...